libri per crescere
Recording at NKU by Travis Estell/Flickr CC

Cinque libri per crescere

L’arte di dare un feedback, la gestione delle risorse e le neuroscienze, il potere della “autonarrazione” applicata allo sviluppo personale, la vulnerabilità come potenziale di crescita, gli strumenti per affrontare il cambiamento “perenne”. Ecco cinque letture prese dallo scaffale del self improvement, per chi non ha perso la voglia di migliorare se stesso.

John Blakey e Ian Day, Challenging Coaching: Going Beyond Traditional Coaching to Face the Facts, Nicholas Brealey, 2012
Uno strumento eccellente per dare feedback veramente efficaci.

David Rock, Quiet Leadership: Six Steps to Transforming Performance at Work, Harper Business, 2007.
Illustra un approccio e un metodo di coaching basato sulle più recenti scoperte delle neuroscienze. Molto chiaro nell’esplicitare i meccanismi di funzionamento del cervello e gli effetti di vecchi modi di gestire che non corrispondono alle esigenze del lavoratore della conoscenza.

Daniel J. Siegel, Mindsight. La nuova scienza della trasformazione personale, Cortina, 2010
Come le storie che ci raccontiamo potenziano o inficiano le nostre capacità e il nostro benessere.

Brené Brown, Daring Greatly: How the Courage to Be Vulnerable Transforms the Way We Live, Love, Parent, and Lead, Portfolio Penguin, 2012
Alcune “barriere culturali” ci portano a negare la nostra vulnerabilità, che è invece una potenzialità per il successo.

Howard Gardner, Cinque chiavi per il futuro, Feltrinelli, 2014
Le cinque intelligenze per il futuro – etica, sintetica, creativa, rispettosa, disciplinata – diventano gli strumenti per affrontare il cambiamento “perenne”.

Marilena Vecchione

Foto del profilo di Marilena Vecchione
Professional coach PCC ICF, più di dieci anni di esperienza nella consulenza organizzativa e nella formazione manageriale. Ha progettato e realizzato programmi di sviluppo personalizzati per individui e gruppi, per il miglioramento dell’efficacia manageriale e lo sviluppo della leadership. La sua visione è di contribuire a realizzare apprendimenti e cambiamenti efficaci e duraturi, accompagnando persone e organizzazioni a esprimersi nella pienezza del proprio potenziale e a costruire percorsi e strategie di sviluppo d’eccellenza.

Lascia un Commento

x

Guarda anche

Quanto guadagna un amministratore delegato

Le retribuzioni fisse e variabili dei vertici delle maggiori società quotate italiane analizzate nello studio annuale di Mercer