cliente preparato coach avvantaggiato
Gerd Altmann

Cliente preparato, coach avvantaggiato

Su Executive Summary abbiamo acceso un faro sul coaching, disciplina che va affermandosi sempre di più come “propulsore” delle risorse aziendali. Di solito, il focus viene posto su cosa fa il coach e quali sono le sue Core Competencies.

Capita più di rado di trovare qualche suggerimento per preparare i clienti (partner o coachee) a trarre il meglio dalle sessioni.

Joe Matz su UpHeadCoaching ha provato a stilare una lista di tips che abbiamo trovato utili.

Prima della sessione:

  • arrivate con un poco di anticipo, avrete modo  di rivedere gli appunti della sessione precedente, dare un’occhiata alle mail del vostro coach, se mai ve ne fossero;
  • provate a pensare a cosa volete portarvi a casa dalla sessione che vi aspetta;
  • prendete fiato.

Durante la sessione:

  • siate egoisti: la sessione è vostra, approfittatene;
  • fate pulizia mentale;
  • rimanete concentrati;
  • prendetevi un poco di tempo per essere sicuri di affrontare l’argomento che vi sta più a cuore;
  • siate disponibili a uscire dalla sessione con nuovi obiettivi;
  • esprimetevi liberamente, non abbiate paura di condividere le cose con il vostro coach; pensare a voce alta non è peccato;
  • siate aperti a punti di vista diversi, a nuove scoperte;
  • ascoltatevi e cercate di rispondere alle domande che “sgorgano” e lasciate che le domande che si trasformino in momenti di introspezione;
  • imparate a conoscervi meglio;
  • godetevi i momenti di gioia;
  • rispettate il silenzio del vostro coach se non vi risponde subito: magari lo fa per darvi il tempo di finire la frase, di riflettere su quello che avete appena detto e magari di continuare il discorso.

Dopo la sessione:

  • fate i “compiti”;
  • non lasciatevi sfuggire tutto il buono che tirate fuori dalla sessione;
  • usate un diario: annotateci i progressi compiuti, gli ostacoli incontrati sul vostro cammino, quello che ha funzionato, quello che non ha funzionato, quello che avete imparato, gli obiettivi che avete cambiato e perché; insomma tutto quello che ritenete utile.

Alessandro Pegoraro

Business Trainer ed Executive Coach, è stato Ad di Yahoo! Italia e Managing Director di Yahoo! South Europe dal 1998 al 2004. Dal 2004 al 2014 ha diretto le relazioni esterne e istituzionali di British Telecom in Italia. Dal ’87 al ’98 ha lavorato al Sole 24 Ore svolgendo numerosi incarichi di staff e di line. Nel ’86 ha partecipato alla fondazione del quotidiano Italia Oggi. Ha iniziato la sua carriera in editoria con Selezione dal Reader's Digest e Ipsoa. L'editoria è rimasta una grande passione, anche se dal '98 Internet e l'ICT sono stati il suo settore di riferimento. I suoi “amori”: la chitarra e la cucina.

Lascia un Commento

x

Guarda anche

Quanto guadagna un amministratore delegato

Le retribuzioni fisse e variabili dei vertici delle maggiori società quotate italiane analizzate nello studio annuale di Mercer