ICF Italia: aperte le iscrizioni al Prism Award

Dall’11 luglio al 23 settembre sono aperte le iscrizioni alla VI edizione di Prism Award, il riconoscimento di International Coach Federation Italia, dedicato ai casi di coaching più ambiziosi in ambito aziendale a livello nazionale.

I criteri di ammissibilità sono la realizzazione di un progetto formativo in azienda pubblica o privata nei 24 mesi precedenti il lancio del bando, che abbia previsto l’utilizzo di un coach con credenziale Icf e la partecipazione alla premiazione durante Coaching Expo 2016. Il coaching erogato dovrà rientrare nelle categorie relative al coaching one-to-one, al group o team coaching, alla formazione di coaching per manager o leader, o ad altre iniziative di coaching in azienda.

Le tre imprese italiane che avranno tratto maggior successo dall’utilizzo del coaching in termini di sviluppo e crescita saranno selezionate da una giuria costituita da un past president di Icf Italia, un professore e un giornalista (secondo criteri di efficacia e rilevanza strategica e di ritorno dell’investimento), riceveranno il Prism Award e potranno presentare le loro storie e i risultati ottenuti in occasione di Coaching Expo 2016, che si terrà a Roma il 21 e 22 ottobre e tratterà il tema del career coaching.

Dal 2005 Icf Global, la più grande associazione professionale non profit di coach, con oltre 30 mila associati in più di 138 paesi al mondo, porta avanti questa iniziativa volta a riconoscere il valore del coaching e a identificare i programmi che accompagnano le organizzazioni in modo strategico e misurabile nella loro evoluzione organizzativa

23f043f

Giovanna Giuffredi, presidente Icf Italia 2016

«Il nostro obiettivo è creare una piattaforma di conoscenze condivise per una vera cultura del Coaching aziendale a livello nazionale» dice Giovanna Giuffredi, presidente Icf Italia 2016. «Prism Award vuole contribuire a dare risalto, presso l’opinione pubblica, i media e le organizzazioni, a quei momenti di sviluppo delle imprese che hanno accelerato la responsabilità degli individui, hanno facilitato la cultura del cambiamento e rafforzato la leadership personale raggiungendo obiettivi di performance». Nelle passate edizioni sono stati premiati fra gli altri Eni Corporate University, Mazde Motors, Novartis Vaccines Italia e, l’anno scorso, Banca Popolare di Milano e Sogei.

Per maggiori informazioni, il modulo di partecipazione e il regolamento del premio sono scaricabili dal sito Icf Italia.

Redazione

Lascia un Commento

x

Guarda anche

Quanto guadagna un amministratore delegato

Le retribuzioni fisse e variabili dei vertici delle maggiori società quotate italiane analizzate nello studio annuale di Mercer