le menzogne del web

Le menzogne del web

Le menzogne del web. Internet e il lato sbagliato dell'informazione Book Cover Le menzogne del web. Internet e il lato sbagliato dell'informazione
Charles Seife
2015
240
Internet è uno strumento meraviglioso ma è anche un ottimo mezzo per manipolare, diffondere bufale o truffare persone. Seife propone un vademecum per essere consapevoli delle meraviglie e delle insidie dell’irrealtà virtuale.

Le bufale, le informazioni fantasiose e senza fondamento non sono un’invenzione del web, sono delle compagne dell’essere umano da millenni; fino a poco tempo fa però la loro capacità di diffusione era soggetta a vincoli sia temporali che geografici. L’avvento del web ha liberato l’informazione, l’ha messa a disposizione di chiunque quasi in tempo reale e in più ha offerto ad ognuno di noi la possibilità di essere un produttore di informazione/conoscenza. Si tratta di una cosa bellissima se chi crea – o meglio scrive, nel caso del web – l’informazione ha le competenze e l’autorevolezza necessarie… Scrive Seife: «Un tempo ci volevano tutte le risorse di uno stato totalitario per costruire una realtà alternativa da propinare alla popolazione. Oggi un singolo individuo può farlo da sé». L’unico rimedio per vaccinarsi contro la disinformazione è quello di essere scettici e di non prendere automaticamente per buona la prima cosa che ci capita sotto il naso, cercando di risalire per quanto possibile alle fonte. In fin dei conti la frase: «L’ho letto su Wikipedia» non è più una buona scusa per nessuno.

La sua scrittura fluida e brillante, ricca di esempi e di aneddoti, coinvolge il lettore e lo accompagna dalla prima all’ultima pagina.

Anna Tonti

Lascia un Commento

x

Guarda anche

Umberto Eco

Umberto Eco e le recensioni dei siti web

Umberto Eco propone che la stampa recensisca i siti web. Giusto, ma perché solo la stampa?