Verso il Diversity Management

Diversity Management, a che punto siamo

Diversity Management, a che punto siamo? Se ne parlerà in Bocconi il 7 Marzo durante la tavola rotonda “Il meglio della diversità: pratiche e performance” (ore 17:00, Aula Xperience Lab, via Bocconi, 8 – Milano).

L’incontro in Bocconi è un’occasione per fare il punto sulle diverse iniziative portate avanti in ambito aziendale soprattutto da parte di multinazionali di grandi dimensioni, che hanno inserito nei loro piani aziendali programmi e iniziative per favorire l’inclusione delle diversità all’interno delle loro organizzazioni. L’obiettivo? Prevenire e combattere tutte le forme di discriminazione sul luogo di lavoro: di genere, sesso, età o credo religioso che possano in qualche modo incidere sul benessere dei dipendenti.

Aldilà della correttezza etica di queste iniziative, adottare politiche di Diversity Management nelle organizzazioni conviene? Le aziende che investono in attività di inclusione possono aspettarsi un ritorno sul business? Questo il tema che verrà dibattuto durante l’incontro in Bocconi e approfondito sul primo numero di Economia&Management, la rivista di cultura manageriale guidata dal neodirettore Guido Corbetta. Da leggere l’articolo di Simona Cuomo (docente SDA di Organizzazione e Personale e coordinatore di Diversity Management Lab, SDA Bocconi) che indaga proprio sulle relazioni tra investimenti in politiche di gestione della diversità e ritorni tangibili sull’organizzazione.

Che questo legame sia efficace, lo sostiene anche la società di consulenza McKinsey in un suo report, dove afferma che le aziende più attive in politiche aziendali di integrazione razziale ed etnica, hanno il 35 per cento di probabilità in più di raggiungere performance finanziarie superiori alla media delle aziende del loro settore di appartenenza. Tutto vero? Lo capiremo il 7 marzo in Bocconi (ingresso gratuito, iscrizioni a questo link).

Marco Lucarelli

Laurea in Comunicazione e un Master in Business Administration al MIP-Politecnico di Milano, lavora a Milano in una multinazionale. Iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Lombardia, scrive di management, tecnologia e cambiamento organizzativo sul blog Letture per Manager. Condivide quello che legge anche su Twitter e sulla rubrica per crisiesviluppo.manageritalia.it dal titolo #letturexmanager, ricca di recensioni, segnalazioni e titoli utili per la professione, il business e la vita quotidiana di manager e non. Su LinkedIn trovate il suo profilo completo.

Lascia un Commento

x

Guarda anche

Quanto guadagna un amministratore delegato

Le retribuzioni fisse e variabili dei vertici delle maggiori società quotate italiane analizzate nello studio annuale di Mercer